LUCA CASTAGNINI, NIKON CREATOR 2020

  • Ciao Luca, grazie per aver accettato il mio invito, è un piacere “ospitarti” nel mio blog! Presentati brevemente a chi non ti conosce e dicci un po’ cosa fai nella vita.

Grazie mille Roberta per l’invito! Sono Luca Castagnini, ho 21 anni da poco e sono un fotografo e content creator dalla provincia di Verona.

Mi considero un travel photographer perché la mia fotografia spazia dal genere landscape all’urban, cercando di integrare sempre le persone in entrambi gli scenari.

Infine, sono una persona curiosa e al momento sono al secondo anno di Mediazione Linguistica e Culturale.

  • Come ti sei avvicinato a questo mondo? Hai frequentato studi inerenti alla fotografia o sei autodidatta? Da quanto fotografi?

Già da piccolo ho sempre amato scattare foto ai luoghi che esploravo da solo o che visitavo con i miei genitori. Nel 2016 ho comprato la mia prima Nikon, una D7200 con cui ho creato la maggior parte degli scatti su Instagram e sul mio sito. Da luglio 2020 invece sono passato “forzatamente” a full frame e al momento utilizzo una D780.

Sono completamente autodidatta sia per quanto riguarda la fotografia che l’editing degli scatti.

  • Qual è la foto a cui sei più legato?

Ne ho una preferita per ogni viaggio, però probabilmente quella che mi è rimasta più cara e che più mi rappresenta è una serie di foto scattate in una location mezza sconosciuta in Algarve. L’intera situazione surreale e il tramonto per me sono stati semplicemente indimenticabili.

Il cielo quando siamo arrivati era completamente coperto e c’era pure la nebbia, quando stavamo per andarcene si è aperto tutto come per magia, indimenticabile.

  • Qual è stato il percorso per essere diventato Nikon Creator 2020?

Prima di tutto devo esprimere quanto io sia onorato di far parte di questa grande famiglia di fotografi che, anche se la pandemia non ci ha fatti passare molto tempo assieme, è davvero molto unita e ne sono contentissimo! Se devo essere sincero, non ho fatto altro oltre ad essere me stesso e portare le persone con me nei miei viaggi attraverso Instagram.

  • Oltre a questo grande traguardo, nel tuo sito si possono notare lavori con parecchi brand, sai indicare qualche suggerimento per ottenere questo tipo di collaborazioni/sponsorizzazioni?

Creare una propria entità e uno stile personale sui social sicuramente aiuta le aziende a capire se sei il tipo di creator di cui hanno bisogno/che stanno cercando, il discorso però è molto ampio e meriterebbe diverso tempo dedicato. Un consiglio che posso dare è: quando avete creato il vostro portfolio evitate di fare collaborazioni a scambio merce e cominciate a dare un valore vero a ciò che state facendo, anche minimo all’inizio, ma se siete certi che il vostro lavoro ha valore allora non può essere creato senza un budget.

  • Ti consideri soddisfatto a livello lavorativo? Se sì, qual è o quali sono le esperienze che più ti hanno segnato in modo positivo e delle quali sei più felice?

Sono molto soddisfatto dei lavori che creo, penso comunque che ci sia sempre un margine di miglioramento da raggiungere.

Sono contento in generale per tutti i progetti e lavori che compio, probabilmente l’ultimo lavoro con un’azienda americana è quello che mi ha reso più felice nel 2020.

  • Un libro fotografico che consigli e un accessorio utile da avere sempre nello zaino fotografico o da viaggio?

Può risultare banale, ma consiglierei il world press photo 2020/2019 perché sono innanzitutto in linea con la mia idea di fotografia un po’ spaziatrice ma inoltre perché ogni scatto racconta una storia e ci informa su molte realtà di cui noi non siamo minimamente a conoscenza.

Un accessorio utile da avere sempre per me sono le cuffie, qualsiasi siano, la musica ha un grande impatto su come fotografo e mi ha ispirato moltissimo in determinate situazioni!

  • Aggiungi tutto ciò che ti senti di scrivere e di fare conoscere di te e del tuo lavoro…

Vorrei concludere ringraziandoti nuovamente per avermi dato spazio nel tuo blog. Spero di avervi trasmesso anche minimamente la voglia di viaggiare e di conoscere nuove culture nel mondo, anche se penso che dopo la pressione e impossibilità di prendere un aereo nel 2020 un po’ tutti vorrebbero imbarcare e partire per qualche meta esotica o una città. Speriamo di poterlo fare liberamente e in modo sicuro quest’anno.

  • Segui i canali di Luca:

www.lucacastagnini.com
https://www.instagram.com/luca_castagnini_/

Seguimi su Instagram | Facebook | Blog

Se leggere è la tua passione, prova 30 giorni gratis di Amazon Kindle!

Acquisti spesso su Amazon? Se lo fai da questo link mi supporti senza spendere un centesimo in più! https://amzn.to/3mQdkGs

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *